donald-trumpCaro Donald,

Volevo complimentarmi personalmente con te per la tua grande vittoria. È una vittoria per il mondo, l’America, l’Italia, Firenze, e Barberino di Mugello.

Tutti dicono che è stata una vittoria inaspettata ma ti confesso Donald che io me l’aspettavo, perché anche se non ci credi Donald la tua vittoria è dovuta a ME. Da un po’ di tempo infatti ho scoperto di avere dei poteri paranormali capaci di influenzare gli eventi. Ti faccio dei brevi esempi:

  • dico “l’economia italiana crescerà con il botto” e tac! Va subito in recessione;

  • dico a Fassino “Vai e spacca” e tac! Perde alla grande contro un accessorio per armadi;

  • dico “Chi compra azioni MPS fa l’affare della sua vita” e tac! Calano del 50% nell’arco di pochi mesi

  • dico “speriamo che la sonda Schiapparelli torni il 4 dicembre” e tac! Si schianta contro il pianeta Marte (questa mi ha veramente stupito perché non pensavo che i miei poteri paranormali avessero effetto addirittura nello spazio);

Quindi era più che normale che quando ho visto Obama e gli ho detto “Non ti preoccupare la Clinton stravince” lui si sia messo la mano sinistra in mezzo le gambe e abbia iniziato a fare una danza Vodoo sul prato della Casa Bianca per scacciare gli spiriti maligni. Pensa che ho ancora tutta la mia giacca piena di sale.

Nella mia vita ho sconfitto molte persone e so cosa vuol dire il gusto della vittoria. Purtroppo non ho mai sconfitto nessuno nelle elezioni perché come sai a me non piacciono. Sono veramente una rottura queste elezioni. Tanto che adesso sto preparando una riforma costituzionale di modo che in futuro non votiamo più e soprattutto possiamo mantenere una politica chiara, netta, limpida e coerente.

Basta con queste persone ignobili che dicono: “Enrico stai sereno/Enrico suca; Ponte di Messina no/Ponte di Messina sì; l’articolo 18 non lo tocco/l’articolo 18? Toccatevi; Non voglio fare il Segretario/Ma lo sapete quanto costa una Segretaria?”

Personalmente mi ha colpito molto l’accanimento dei media nei tuoi confronti, ti hanno presentato come una persona sessista, incompetente, razzista e non hanno invece pensato l’ovvio, che una forza di sinistra che abbandona i poveri, i proletari e gli abbandonati e destinata a perdere.

Per questo motivo da due anni sto lavorando incessantemente per creare in Italia più poveri e più abbandonati (i proletari no perché ormai sono tutti in Cina e a me il pollo fritto mi fa cagare). Oggi però vedo che il New York Times ha fatto mea culpa. È chiaro che la tua elezione nel breve ha cambiato il quadro macroeconomico dell’economia globale. Negli USA e in Italia per esempio la disoccupazione nel breve è destinata ad aumentare del 3%, a causa del licenziamento in massa di sondaggisti.

Ce ne faremo una ragione. Non ci dobbiamo fare scoraggiare. Dobbiamo trovare in noi la forza di cambiare e andare avanti. Beppe Severgnini per esempio, non farà più il portavoce della Clinton e tornerà a fare il giornalista, Giovanna Botteri farà la corrispondente da Tripoli, e io imparerò finalmente l’inglese.

Per questo motivo ho sentito il tuo discorso, senza traduzione in originale, alla Trump Tower e mi è piaciuto. Soprattutto quando alla fine hai detto “Grazie a tutti. Potete andare. Per uscire seguite i cartelli verde con la scritta BREXIT

Mi sono emozionato quando hai detto “Make America Great Again!”. Non ho capito cosa vuol dire ma ci ho visto una grande verità. Come sai il mio governo è impegnato nel fare uscire l’Italia da un periodo di grande depressione e abbiamo attuato politiche di lungo termine che non badino a semplici interessi elettorali: 80 euro al mese agli impiegati, 500 euro ai diciottenni, 14esima ai pensionati, e se ciò nonostante l’Italia rimanesse in depressione: Prozac gratis a tutti! (anzi ne farò il motto della mia prossima campagna elettorale)

obama-renzi

Come gli Stati Uniti noi punteremo a fare crescere la nostra economia con l’industria 4.0 – nessuno di noi sa cos’è ma suona così bene sulle nostre bocche. Soprattutto punteremo al business di vocazione dell’Italia: il TURISMO. Mentre ti sto parlando Donald, migliaia di turisti provenienti dall’Africa stanno sbarcando sulle spiagge italiane. Sono solo poche centinaia di migliaia ma io voglio fare in modo che diventino milioni. Perché l’Italia è il più bel paese del mondo! Alcune persone mi dicono “Ma tutto questo turismo non sarà pericoloso? Non cambierà i nostri costumi?

È una domanda a cui non rispondo, perché non dobbiamo avere paura di niente se non della paura stessa. Per cui Donald accolgo con gioia la tua elezione.

Che Allah ti benedica

Matteo Renzi