DRAGHILe reazioni politiche alla decisione di Mario Draghi di abbassare nuovamente i tassi non si sono fatte attendere. La Strunzbank ha ottenuto in esclusiva una email segreta che il Primo Ministro Italiano avrebbe inviato al Presidente della BCE subito dopo l’annuncio del nuovo pacchetto di interventi a sostegno dell’economia.

Da: Primo Ministro Matteo Renzi

A: Dott. Mario Draghi – BCE Francoforte

Roma, 11 marzo 2016

Gentile Mario,

Come stai? Tutto bene? Famiglia? Allora vieni a trovarmi prima o poi a Palazzo Chigi? Ho bisogno che mi spieghi un paio di cose. Come sai non sono molto afferrato in Economia, maremma maiala, e ho bisogno che qualcuno mi spieghi qualcosa anche perché sinceramente di Padoan Schioppa non è che mi fidi molto. Non riusciamo a imbroccarne una con le previsioni di crescita del PIL e io non capisco perché e soprattutto non capisco cosa sia il PIL! Quest’anno siamo partiti che dovevamo crescere del 2,1 per cento. A inizio anno ho detto a Padoan “Saremo il motore d’Europa. Faremo il botto di brutto, altro che Germania” e Padoan mi ha spiegato con pazienza non solo cosa sia il PIL ma anche il TSO (ma brancolo ancora nel buio).

Alla fine, dopo che il petrolio è sceso del 60 % e l’euro si è svalutato del 20%, abbiamo segnato un bel 0,6 per cento in barba a tutti i gufi. Padoan mi ha detto che se non avessimo messo dentro le puttane e la droga probabilmente il valore sarebbe stato molto più basso ma io ho battuto i pugni sul tavolo e gli ho detto “Se dobbiamo mettere i redditi dei politici dentro questo bischero di PIL non mi tirerò indietro!”

Molti pensano che io mi comporti in maniera narcisista e sia un po’ esaltato ma non è vero. Cioè voglio dire narcisista IO. IO che ho preso un’azienda senza speranza e sul lastrico e l’ho fatta diventare una delle più grandi aziende del mondo: Twitter. IO che sono il protagonista assoluto della politica Europea e mondiale. IO che quando vedo il Papa gli dico sempre “Ti è andata bene che mi piace la topa se no eri bello che disoccupato”. IO che ho detto a tutte le scuole italiane “Mandatemi le foto delle vostre scuole a ME e poi IO ci penserò a rimetterle in sesto. DA SOLO” (ho una stanza piena di foto e non so cosa farne ma questo non è il motivo per cui ti scrivo). Chiaro che se non ci fossi IO questo paese starebbe molto peggio di come sta ora. Meno male che ci sono IO. Per cui narcisista no, rimando al mittente questa brutta parola.

Ma andiamo al dunque – Padoan è entrato nel mio ufficio di corsa ieri tutto sudato e mi ha detto “Draghi ha tagliato i tassi!”. Io ero occupato a palpeggiare la Boschi e lì per lì non ho capito bene di cosa stesse parlando e lui balbettando ha ripetuto “Un rate cut, ha fatto un rate cut”

Beh, questa è la goccia che fa traboccare il vaso, come diceva mio nonno che soffriva di prostatite, e ho sentito il dovere morale di scriverti. Mario, non ti posso nascondere che quello che hai fatto ieri apre un problema politico, come puoi tu  tagliare impunemente i tassi in tutta Europa senza consultarmi? Ma che uomo sei? Ma veramente tu non ci pensi a questi poveri animali che già vengono torturati per le loro pellicce? I tassi non vanno tagliati ma vanno accuditi, accarezzati e allevati con amore. Sono animali notturni e pacifici che passano la giornata a dormire – come la maggior parte degli impiegati comunali di Pachino – e tu me li tagli così, senza alcun rimorso.

Ma lo schifo maggiore l’ho provato con questa storia del rate cut. Posso ancora capire i tassi ma i gatti no! I gatti non li devi toccare. Capito? Shish is the word! Come dico sempre alla Merkel. E non dico altro perché non voglio offendere ma unire.

Comunque Mario, ormai la frittata è fatta. I tassi sono stati tagliati, cerchiamo di fare meno danni possibili ai gatti. L’Europa ha bisogno dei gatti.

Distinti Saluti

Matteo Renzi

SEGRETO – Le informazioni contenute in questo messaggio sono da considerarsi strettamente confidenziali e il loro utilizzo è riservato al destinatario.

Chi, per errore, dovesse ricevere questo messaggio è pregato di informarne, con tempestività, il mittente, la Banca d’Italia, la Bundesbank, il Sole 24 ore, il Financial Times, l’Economist, la segreteria di Palazzo Chigi, il club amici dell’Inter di Milano, e suora Assunta, residente a Napoli, piazza Garibaldi numero 3, e di rimuoverlo da ogni supporto elettronico o cartaceo, distruggendone, quindi, il contenuto.

Si avvisa, inoltre, che ogni utilizzo non autorizzato del presente messaggio e/o dei suoi allegati è fonte di responsabilità per l’autore di tale improprio utilizzo, secondo la normativa vigente che prevede un’ammenda da 5 a 10 euro e uno scappellotto sulla nuca da parte di pubblico ufficiale autorizzato.